5. Diventa una Paper Doll


paper_dolls_2TRASFORMATI IN UNA PAPER DOLL!

Stupite Tutti con un Regalo Originale e diverso dal solito!

Fatevi realizzare una Paper Doll personalizzata oppure trasformate voi stessi o i vostri Amici.

Scegliete tra una Paper Doll colorata a computer oppure lasciata in bianco e nero (da colorare da soli).

Ogni Paper Doll è corredata con abiti e accessori simpatici, divertenti e stravaganti! Abiti da lavoro o dedicati ai vostri Hobby. Potete trasformarvi in una strega, in un vampiro, uno zombie, un astronauta, nella protagonista del vostro film preferito, in una Star del cinema, ecc.

Potete trasformarvi in chiunque! Unico limite la Fantasia!

*Per alcuni esempi guardate nella Categoria Paper Dolls

MODALITÁ di REALIZZAZIONE: Le Paper Dolls vengono disegnate a mano e rifinite al computer. Vengono quindi forniti i files necessarie per stamparle da soli o farle stampare in una tipografia specializzata.

ISTRUZIONI E STAMPA: Le Paper Dolls sono alloggiate in un A4 (21×29,7 cm) e hanno una risoluzione a 200 dpi. Una volta ricevute vanno stampate su un foglio A4, incollate su un cartoncino, ritagliate, montate sul piedistallo e vestite. Le Dolls e gli Abiti vanno stampati alla stessa grandezza, quindi, in modalità di stampa selezionate sempre l’opzione “adatta alla pagina o al supporto”. L’Altezza delle Doll è all’incirca 22,5 cm.

Potete anche provare a stamparli direttamente su un cartoncino A4 se usate la vostra stampante di casa ma non troppo spesso, altrimenti si inceppa. In alternativa potete recarvi in un negozio di fotocopie o in una tipografia specializzata.

Per Info e Preventivi scrivete ad arthea@elenafrascaodorizzi.it

taglio_2

stampa

 buddy_e_cleo_paper_dolls_cane_gatto_halloweenUN PO’ DI STORIA: COSA È UNA PAPER DOLL? I collezionisti di materiale cartaceo conoscono molto bene le Paper Dolls, le difficoltà che si hanno nel reperirle e il loro alto valore commerciale. Per chi non le conoscesse si tratta di bambole bidimensionali sagomate sulla carta, dipinte a mano o stampate, dotate di un guardaroba personalizzato (sempre di carta) con cui vestirle. Le prime bambole di carta apparvero nel diciottesimo secolo a Parigi, a scopo ludico, mentre in Inghilterra si svilupparono a scopo didattico e illustrativo. Con la nascita dell’Alta Moda vennero usate come testimonial da allegare alle riviste femminili divenedo molto popolari, mentre l’avvento della stampa automatizzata ne aumentò la diffusione.

maschera_stregaI primi fruitori furono quindi gli adulti che le collezionavano o le usavano come sussidi per i loro studi. Vennero così create le prime bambole di carta con un nome, un carattere, una famiglia, degli amici, e una storia in cui il pubblico si immedesima. All’alba del Novecento, con l’avvento del cinema, prima muto e poi sonoro, vennero realizzate le paper dolls dedicate ai personaggi più popolari del grande schermo. La prima di una lunga serie di famose Paper Doll fu Lattie Lane, una paper doll disegnata nel 1908, dall’illustratrice Sheila Young. Una delle più famose paper dolls fu invece la mitica Kewpie, la bambola con le ali, dell’illustratrice Rose O’Neill.

* Dall’articolo Paper Dolls, suggestioni di carta di Francesca Londino.

CONSERVAZIONE: Le paper dolls, soprattutto quelle antiche, hanno bisogno di una accurata conservazione perché sono facilmente alterabili. La carta, i colori, gli inchiostri possono alterarsi a contatto con l’aria, l’umidità, la polvere, ecc. Per conservarle vanno custodite in conservano in speciali passe-partout, acid-free.

Per Info e Preventivi scrivete ad arthea@elenafrascaodorizzi.it

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva