Il Metodo Antistronzi e L’Esoterismo Contemporaneo + TEST Finale


Il Metodo Antistronzi e L’Esoterismo Contemporaneo + TEST Finale

by Arthea, (Elena Frasca Odorizzi)

Pubblicato in Marzo 2013 su Riflessioni.it


«Non ha senso che tu ti ribelli a un governo di ladri e magari fai pure i cortei e non dedichi un po’ di energie a combattere gli stronzi nel tuo giro di frequentazioni.» (Jacopo Fo)

Spesso ci lamentiamo di essere venuti al mondo senza Libretto d’istruzioni, ma in realtà esistono una infinità di libri pieni zeppi di consigli pratici, massime di vita e messaggi spirituali, che, se uno avesse la buona volontà di leggere, potrebbero venirgli in aiuto nei momenti più difficili e nella Vita di tutti i giorni. Tra di essi vi è di certo Il Metodo Antistronzi di Robert Sutton, ovvero Come creare un ambiente di lavoro più civile e produttivo o sopravvivere se il tuo non lo è. Un libro utilissimo non solo in ambito Lavorativo, ma in qualsiasi ambiente si riuniscano gruppi di persone che dichiarino di avere lo stesso obiettivo … per esempio «operare per il proprio progresso spirituale e per quello dell’Umanità».

Non storcete il naso, è proprio così. Dopo quasi 20 anni di attività in diversi ambiti Esoterici posso affermare, senza timore di essere smentita, che gli Stronzi si trovano ovunque, anche dove i Vizi dovrebbero essere combattuti e questo è veramente avvilente.

Se si vanno ad analizzare i danni causati dagli Stronzi nelle Aziende, si scopre che sono identici a quelli che deve fronteggiare qualsiasi Associazione Esoterica contemporanea. La convivenza con gli Stronzi (soprattutto quando arrivano a rivestire ruoli di comando) comporta una drastica diminuzione della collaborazione e della coesione interne, una forte riduzione delle idee innovative e creative, un progressivo calo di interesse, con conseguente aumento dell’assenteismo, fino alla fuga in massa delle menti più efficienti e brillanti. Se ciò non bastasse la pubblicità negativa di ritorno non solo non permette agli Ordini Esoterici di stringere rapporti di collaborazione tra sé, ma impedisce alle nuove generazioni di avvicinarsi a quelli che dovrebbero essere i Culti Misterici e i Riti di Passaggio della nostra Epoca.

Non negatelo, è evidente che l’Esoterismo contemporaneo, come ogni altra nostra istituzione sociale, sta attraversando una crisi epocale, un esaurimento spirituale e materiale, che sta per raggiungere il punto critico. Ogni Organismo, infatti, ha due forze dentro di sé, una che tende alla stabilità, l’altra all’evoluzione e l’Esoterismo non fa eccezione. Se l’equilibro dinamico interno salta a causa di una overdose di individui egoisti a cui non interessa migliorare se stessi e il Mondo in cui vivono, allora il Sistema non riesce più a riorganizzarsi autonomamente in una nuova forma (blocco del Ciclo Morte-Rinascita), finendo per fagocitare se stesso e morire. Inutile a quel punto tirare fuori la solita storiella della Continuità Tradizionale Carsica, quando devi ricominciare tutto da capo e viaggiare in lungo e in largo per ritrovare la conoscenza perduta, perché gli Stronzi hanno ucciso il Sistema, sabotato il futuro delle nuove generazioni.

Robert Sutton ha elevato la parola Stronzo a termine scientifico, in quanto, obiettivamente, non esiste nessun altra definizione che possa esprimere così chiaramente certi tipi di comportamenti e i loro devastanti effetti sulla Società. Gli studi confermano che la Stronzaggine è praticata tanto dalle Persone Aggressive che da quelle Passive e tra queste due polarità si colloca, come sempre, una Via di Mezzo, quella degli Assertivi.

64858_530446737006424_457373871_nRapportando questi concetti Psicologici all’ambito Esoterico possiamo dire che lo Stronzo equivale a quello che comunemente definiamo “Vampiro Energetico”, che però incarna in sé ben tre diverse Tipologie di persone: il Cattivo Maestro, il Fanatico e il Turista1.

I Cattivi Maestri sono persone che utilizzano la manipolazione mentale per condizionare e intimidire gli altri sul piano psicologico al fine di trarne soddisfazioni personali e/o vantaggi materiali. Per far ciò non esistano a usare qualsiasi mezzo a loro disposizione e le loro vittime preferite sono i Turisti e i Fanatici. Entrambi, infatti, condividono lo stesso desiderio di mettersi in mostra, ma non di mettersi in discussione. I Fanatici hanno bisogno di soddisfare il loro Ego e generalmente si ergono a Messia, mentre i Turisti sono sempre in cerca di nuove Avventure, non troppo complicate, nelle quali sperano di incontrare Maestri di Vita che offrano loro risposte preconfezionate e strade spianate. Entrambi affidano la loro libertà e il loro potere decisionale ai Cattivi Maestri, cioè a Lupi travestiti da Pecore che li plagiano fino a farli psichicamente a brandelli.

Sul versante opposto troviamo la Persona Assertiva, che rappresenta tutto ciò che dovrebbe essere un vero Esoterista, ovvero una persona che dedica la sua vita a migliorare se stesso e la Società in cui vive. Un individuo che non può essere manipolato perchè decide con la sua testa, che ha fiducia in se stesso e si assume le proprie responsabilità, che non prevarica e non si lascia prevaricare. Una persona che quindi non provoca sensi di colpa, insicurezza, ansia o qualsiasi tipo di disagio in chi lo frequenta, ma al contrario spinge gli altri a cercare in se stessi le risposte e la forza di cui hanno bisogno.

Da ciò si capisce che l’Esoterismo è in realtà il Metodo Antistronzi per eccellenza, ma se non viene messo in pratica come si deve, allora non serve a niente. Ogni Famiglia Iniziatica possiede una versione di questo Metodo di Miglioramento, ma a lungo andare qualcosa non deve aver funzionato se i Guardiani della Soglia hanno permesso agli Stronzi di entrare e di riprodursi in modo virulento. Il numero dei Cattivi Maestri, dei Fanatici e dei Turisti è infatti aumentato esponenzialmente all’interno (e all’esterno) delle Società Esoteriche a scapito non solo del numero dei veri Esoteristi, sempre più ridotti all’osso ed emarginati, ma anche dello stesso buon nome dell’Esoterismo, che una volta indicava la più pura ricerca interiore e ora, invece, viene tristemente associato ai peggiori ciarlatani e alle più abominevoli nefandezze.

voltaireLa maggior parte di coloro che si (auto)definiscono Iniziati sono, infatti, persone piene di difetti che ostentano con orgoglio. Sono boriosi, antidemocratici, settari, dogmatici, distruttivi, ignoranti, saccenti, ottusi, litigiosi, egocentrici, reazionari, ciechi ed egoisti. In queste condizioni non solo non possono contribuire al progresso Spirituale, Morale, Culturale, Economico e Scientifico dell’Umanità, ma sono anche contagiosi!

Se permangono isole felici non credo si tratti di fortuna, ma di autentica “profilassi”, perché la realtà generale è ben diversa. La Fiaccola dell’Esoterismo, con il diminuire dei suoi tedofori, si sta affievolendo e invece di illuminare le Coscienze come un faro nella nebbia, sta contribuendo all’avvento dell’oscurità e quindi al declino della Società.

Tempo fa ho trovato affisso, proprio nel mio “ambiente di Lavoro spirituale”, una sorta di Decalogo Antistronzi che è stato prontamente rimosso con la motivazione che fare una cosa simile era un atteggiamento non iniziatico. Secondo me, invece, era inutile perché non ci dovrebbe essere bisogno di un surrogato del Metodo, laddove il Metodo già esiste, però se il Metodo non viene applicato ecco che paradossalmente ne spunta fuori un altro che per ovvie ragioni non può reggere il confronto con l’Originale. Incuriosita da questa strana richiesta d’aiuto, ho indagato per conto mio e ho notato come le cose diventino sempre più relative quando si cerca di scoprire qualsiasi Verità. Quel Decalogo, più adatto a una associazione profana che esoterica, ha visto la luce circa 60 anni fa, per cui il declino attuale ha radici storico-politiche molto lontane. Chi l’aveva scritto era riconosciuto come un Iniziato, Chi lo aveva rimosso si considerava un Grande Iniziato, ma, curiosamente, Chi lo aveva appeso alla fine era finito per alterne vicende nella categoria dei Cattivi Compagni e qui si aprono nuovi scenari e nuove domande paradossali a dimostrare che niente è mai tutto Bianco o tutto Nero.

Gli Stronzi si riconoscono tra sè? Lo Stronzo sa di essere uno Stronzo o crede di far parte della schiera dei Giusti? Uno Stronzo può cambiare se gli viene fatto capire che invece è Stronzo? Come facciamo a migliorare se gli altri non hanno il coraggio di indicarci quei difetti che umanamente non riusciamo a vedere nel nostro specchio personale? Ma anche: quanta Stronzaggine c’è in ognuno di Noi, senza che ce ne rendiamo conto e quanto siamo in grado di gestire le critiche in modo costruttivo e cambiare?

Sono un po’ Stronza anche io a dire ciò che penso oppure ne ho pienamente diritto? Un conto, infatti, è rispettare la diversità di vedute, altra cosa è farsi prendere in giro. Come diceva Popper, nel nome della Tolleranza rivendico il mio diritto a non tollerare gli Intolleranti e quindi giudico il mio gesto non uno sfogo “non iniziatico”, ma un atto dovuto di Amore e Giustizia, che spero possa servire a qualcuno per liberarsi dai lacci della sopportazione e del compromesso, dato che accettare un sistema sbagliato, senza fare niente per cambiarlo, vuol dire diventarne complici. Io per esempio non sopporto più quella sensazione di imbarazzo e disagio che provo nel profondo della mia Coscienza, quando colgo la disillusione negli occhi e nelle parole di un nuovo Apprendista o quando vedo un altro Maestro che se ne va, sconfitto, demotivato, frustrato e anche (giustamente) un po’ incazzato.

Pochi giorni fa mi è stato detto: «spero che tu non incontri mai Cattivi Maestri». «Troppo tardi» ho pensato tra me e me «ne ho già incontrati tanti…». Mi è stato anche fatto notare che combattendo il Cattivo Maestro che è dentro di noi, non solo facciamo un favore a noi stessi, ma togliamo dalla circolazione uno Stronzo e aggiungiamo un nuovo Esoterista in grado di produrne altri. Concordo, ma la situazione è troppo grave per puntare solo sull’idealismo, ci vogliono anche i Fatti, altrimenti tutto rimane il solito parlare per parlare e se c’è una cosa che non sopporto più è l’Incoerenza del dire una cosa Dentro, ma Fuori farne un’altra. È inutile stare a pontificare quando l’ Azienda va in fallimento, perché il personale tecnico qualificato scompare, soppiantato da un branco di politicanti e burocrati, mediocri e arrivisti.

Allo stesso modo l’Esoterismo non ha bisogno di Falsi Maestri che ripetano a pappagallo anno dopo anno la stessa lezioncina trita e ritrita, ma di persone qualificate ad assistere i Neofiti, avendo per primi sperimentato il Metodo traendone giovamento. Nessuno può insegnare qualcosa che non ha capito e vissuto sulla sua pelle, tanto meno può garantirne l’efficacia e dirsi Maestro in qualche cosa.

La sopravvivenza dell’Esoterismo si basa sul comprendere che Tramandare vuol dire Insegnare e non Trasportare oggetti sacri nell’oceano del tempo, anche se non se ne comprendono più né il valore ne l’importanza!

Sapete cosa fa un Archeologo quando trova un oggetto di cui ormai si è persa la memoria funzionale: lo mette in un Museo! Gli Esoteristi non sono dei facchini che si passano dei Mattoni (Simboli e Riti), spostandoli da un luogo a un altro, ma sono dei Maestri dell’Arte che insieme alle Pietre Miliari hanno la responsabilità e il dovere di trasmettere le Tecniche per costruire una Umanità Migliore.

Per disintossicare il Sistema e farlo ripartire prima che collassi, bisogna dunque migliorare le Politiche di Assunzione (cioè le Tegolature), ma questo non basta, bisogna rivedere anche quelle di Licenziamento, cioè far capire alle Persone che se non cambiano rotta, se non decidono veramente di migliorare, allora possono anche andarsene, ma questo non accade perché esattamente come in Politica anche nell’Esoterismo c’è la corsa alla Poltrona e ai “Benefit” e alla fine tutti si mettono d’accordo per evitare situazioni scomode.

Io, invece, sono stanca di compromessi e comportamenti ipocriti, per cui ho deciso di creare provocatoriamente un Test di auto-verifica. Ovviamente la vita è fatta di sfumature che non possono essere racchiuse in un semplice Test, però, in linea generale, con questo “spietato passatempo” potreste riconoscere qualche vostro difettuccio sul quale siete troppo indulgenti oppure, leggendo le domande, potreste riconoscere le pecche di qualcuno che conoscete. Qualcuno a cui permettete di invadere la vostra bolla prossemica, il vostro spazio personale, rendendo insano l’ambiente in cui “Operate”. Qualcuno che potrebbe essere il vostro Cattivo Maestro Interiore, ma anche una Persona in carne e ossa, che dovreste evitare come la peste!

Per creare il Test ho studiato questionari classici come quello dell’Enneagramma di Gurdjieff e quello dei Tipi Psicologici di Jung, ma soprattutto mi sono basata sulla mia esperienza personale nei rapporti interpersonali con le persone che ho incontrato fino a ora nei più diversi ambienti esoterici. Alla fine ho classificato 5 Tipi che dovrebbero indicare come reagiamo all’ambiente e quali sono i nostri automatismi preferiti, ma in realtà i Tipi non sono mai puri. Nessuno è mai tutto Bianco o tutto Nero. C’è una intera scala di grigi tra i due opposti.

Le descrizioni forse vi faranno arrabbiare o forse sorridere, l’importante è che vi facciano riflettere, ma se non sapete accettare le critiche allora non fate il Test, perché non ho fatto sconti a nessuno. Non esiste infatti una risposta giusta o un Tipo perfetto e sono certa che qualcuno barerà, senza neanche rendersene conto, scegliendo risposte più politically correct di altre, per non ammettere certi pensieri o perché ha una visione ideale di sé che poi nei fatti non corrisponde alla realtà. Se temete possa accadervi rifate il Test una seconda volta, anche se a volte capita che pur cambiando alcune risposte, il Profilo rimanga lo stesso.

……………………………………………………………………….

REGOLE PER FARE IL TEST:

  • Per ogni risposta segnatevi la lettera corrispondente, A, B, C, o D.
  • Se ottenete una maggioranza di Risposte A oppure B o C o D, andate alla Descrizione corrispondente alla fine del Test. Date una sbirciatina, però, anche al Tipo nascosto nell’ombra, cioè la lettera che ottiene il secondo posto nei vostri calcoli.
  • Se prevalgono in ugual misura 2 Lettere, (A e B oppure C e A, ecc.) leggete entrambi i Tipi e traete da soli le vostre conclusioni…
  • Se incredibilmente ottenete un ugual numero di risposte A, B, C e D, allora andate alla Descrizione E alla fine del Test.

Buon divertimento!

__________________________________________________________________

TEST

1) COME HAI SCOPERTO L’ESOTERISMO?

  1. Ho sentito una vocazione dentro di me. Una sorta di chiamata.
  2. Cercando il modo di esprimere me stesso e migliorare la qualità psico-fisica della mia vita.
  3. Mi piacciono le cose segrete e proibite che danno una sensazione di potere.
  4. Mi affascina tutto ciò che è fuori dalla norma come me.

2) COSA PENSI SIA L’ESOTERISMO?

  1. Una Via pratico-operativa carismatica, attraverso la quale ottenere capacità superiori alla norma.
  2. Un Metodo di Crescita Interiore, con una ricaduta positiva sul mondo che ci circonda.
  3. Un modo per scoprire segreti e conoscere persone potenti.
  4. Un modo per distinguersi dalla massa di coloro che brancolano nel buio.

3) A CHI PENSI SIA RIVOLTO L’ESOTERISMO?

  1. L’Esoterismo non è per tutti.
  2. A Tutti, poiché evolvere dovrebbe essere sentito come un dovere non solo per se stessi, ma anche per migliorare la Società.
  3. Solo a coloro che ne sanno comprendere il vero potenziale e lo sanno sfruttare.
  4. A chi cerca risposte sul «Senso della Vita».

4) QUALE IMMAGINE HAI DI TE?

  • Sono intelligente e dotato. Comprendo cose che non tutti possono capire e per questo suscito gelosie e incomprensione, ma non mi importa.
  • Faccio di tutto per portare serenità nella mia vita e in quella degli altri. Credo nella collaborazione e mi piace condividere quello che scopro giorno dopo giorno.
  • Sono forte e gestisco autorevolmente i miei rapporti, per ottenere quello che voglio, evitando che gli altri si approfittino di me.
  • Sono efficiente e affidabile. Faccio sempre il mio dovere, anche se non sempre mi sento apprezzato/a come vorrei.

5) COME TI COMPORTI QUANDO SEI CON GLI ALTRI?

  1. Li ascolto e li osservo per capire di chi potermi fidare, ma senza mettere troppo del mio. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.
  2. Sono espansivo, leale, aperto e disponibile, ma non mi lascio fregare.
  3. Seleziono oculatamente chi può tornarmi utile, anche fingendo di interessarmi e di essere disponibile.
  4. Mi sento al sicuro e mi sbilancio solo con quelli che hanno i miei stessi interessi e obiettivi.

6) COSA FAI QUANDO QUALCUNO TI CHIEDE INFORMAZIONI?

  1. Non ho tempo da perdere con chi sa meno di me.
  2. Spesso fingo di condividere, per farmi dire dagli altri quello che mi serve, così non fatico.
  3. Condivido volentieri quello che ho imparato.
  4. Non mi sento all’altezza e comunque c’è Google.

7) COME TI COMPORTI QUANDO QUALCUNO HA BISOGNO DEL TUO AIUTO?

1. Ho cose più importanti a cui pensare che preoccuparmi di chi si dimostra debole.

2. Gli offro il mio tempo e le mie energie al massimo delle mie possibilità.

3. Nessuno ha aiutato me, quindi io non aiuto nessuno a meno che non possa ottenere qualcosa in cambio.

4. Gli dico di rivolgersi alle persone che hanno aiutato me.

8) COSA FAI QUANDO SEI TU AD AVERE BISOGNO DI AIUTO?

  1. Io non ho bisogno degli altri. Sono una persona assolutamente indipendente.
  2. Lo chiedo.
  3. Ottengo sempre quello che voglio senza che gli altri se ne rendano conto.
  4. Mi aspetto che siano gli altri a capire quando ho bisogno di loro, perché vuol dire che tengono a me.

9) PENSI CHE TUTTI ABBIANO GLI STESSI DIRITTI E DOVERI?

  1. No.
  2. Si, anche se la nostra Libertà finisce dove inizia quella degli Altri.
  3. Non mi interessa, l’importante è ciò che io posso ottenere.
  4. Non lo so.

10) COSA PENSI QUANDO TI AFFIDANO UN INCARICO IMPORTANTE?

  1. Non potevano scegliere altrimenti. Con me le cose andranno meglio.
  2. Mi impegnerò a fare quanto devo al meglio delle mie capacità, cercando di non farmi travolgere.
  3. La faccio se mi conviene, altrimenti mi servo di qualcun altro per portarlo a termine.
  4. Ho paura che mi abbiano scelto perché non c’erano altri, perciò rinuncio o mi faccio aiutare.

11) SAI MANTENERE I SEGRETI E LE CONFIDENZE CHE TI VENGONO RIVELATI?

  1. Ovviamente.
  2. Dipende dal tipo di Segreti e Confidenze.
  3. Si certo, al massimo mi confido con il mio migliore amico.
  4. So ottenere segreti e confidenze, anche senza che le persone vogliano dirmeli.

12) COME VIVI IL CONFRONTO CON GLI ALTRI?

  1. Il confronto non serve a niente. Non parlo con chi non può capire.
  2. Se c’è possibilità di un dialogo costruttivo cerco di non perdere obiettività e se le cose scivolano sul personale, provo a riportare la discussione sulle Idee.
  3. Nelle discussioni cerco di portare la situazione a mio vantaggio, imponendo le mie idee.
  4. Cerco di evitare qualsiasi tipo di confronto.

13) QUALE RAPPORTO HAI CON IL SACRO?

  1. Ho avuto esperienze spirituali, trascendenti, con esseri di luce, che sono impossibili da tradurre in parole.
  2. Sono Panteista, Tutto ha un Anima. Tutto è Sacro.
  3. Venderei l’Anima al Diavolo per il segreto della Pietra Filosofale!
  4. Il contatto con la dimensione spirituale mi ha fatto sentire un tutt’uno con l’Universo, mi ha fatto sentire amata/o. Questo ha ridotto il mio livello di stress personale, migliorando la mia salute psicofisica.

14) COME VIVI LA TUA SPIRITUALITÁ?

  1. Entrando in contatto con le dimensioni trascendenti/spirituali.
  2. Come una cosa strettamente personale e intima.
  3. Non comprendo la domanda.
  4. Sento una forte identificazione con tutta l’Umanità. Il nostro maggior bene è adeguarci armoniosamente alla dimensione trascendente/spirituale.

15) CREDI CHE TUTTI ABBIANO UNA COSCIENZA?

  1. No. Non siamo tutti uguali.
  2. Si, ma va coltivata perché in certe persone giace veramente nel profondo.
  3. È una invenzione delle persone che non hanno il coraggio delle loro Azioni.
  4. Certo, ma ci vuole tempo per ripulire il proprio Karma dagli errori delle vite precedenti.

16) SEI VEGETARIANO/VEGANO?

  1. Si, per motivo magico-ritualistici. Devo essere puro per entrare in contatto con certi piani spirituali.
  2. Si, per motivi etici, come molti antichi Iniziati.
  3. No, che c’entra? Perché non dovrei mangiare la carne?
  4. No, per ora non ci riesco, ma vorrei.

17) SAI QUALCOSA DI MITOLOGIA, FILOSOFIA, ERMETISMO, ROSACROCIANESIMO, CABALA, MASSONERIA, MAGIA, OCCULTISMO, WICCA, ASTROLOGIA, MATEMATICA SACRA, CHAOS MAGIC, TEOSOFIA, ESOTERISMO ORIENTALE, SANTERIA, ECC.?

  1. Ho letto tutto quello che c’era da leggere, ma mi sono concentrato soprattutto sulla Magia Cerimoniale, perché preferisco la Pratica.
  2. Alcune cose le ho sentite nominare, altre no. Comunque ci sono argomenti che trovo più interessanti di altri, perché sento più affini.
  3. Niente di tutto questo vale un buon manuale di P.N.L. o di Psicologia Comportamentale. Comunque leggere non serve a niente, mi basta frequentare le persone giuste per imparare quello che mi serve.
  4. Sono molto curioso/a, leggo molti forum forum, blog e romanzi, guardo film e documentari su argomenti esoterici e poi seguo dei corsi.

18) SE IN UNA DISCUSSIONE QUALCUNO TIENE UN COMPORTAMENTO SEDICENTE ATTRIBUENDOSI CONOSCENZE E MERITI CHE NON HA, COSA FAI?

  1. Lo interrompo bruscamente e lo correggo, facendolo a sentire a disagio.
  2. Lo correggo garbatamente.
  3. Ironizzo e mi intrometto ripagandolo con la stessa moneta.
  4. Lo lascio parlare, anche se non condivido il suo atteggiamento.

19) COSA PENSI DELLE TEORIE SUI COMPLOTTI E SUGLI ALIENI?

  1. Lo sanno tutti che il Nuovo Ordine Mondiale è già iniziato.
  2. Non ci credo, ma purtroppo ci sono persone che hanno bisogno di crederci.
  3. Sono gli altri che credono alle favole che gli racconto, non io, ma se fosse vero vorrei farne parte!
  4. Ho paura che possa essere tutto vero, certe teorie sono così verosimili.

20) QUANTO TEMPO DEDICHI A CERCARE DI MIGLIORATI?

  1. Non ho bisogno di migliorare, ma solo di potenziare le mie capacità.
  2. Lo faccio continuamente.
  3. Preferisco osservare gli Altri per capire come difendermi e come sfruttare le loro debolezze.
  4. Faccio gli esercizi che di volta in volta la mia Guida mi consiglia.

21) COME VERIFICHI LA TUA CRESCITA PERSONALE?

  1. Praticando rituali di Magia Cerimoniale, Evocazioni, Incantesimi, ecc.
  2. Giorno dopo giorno metto continuamente alla prova me stesso e i miei buoni propositi confrontandomi con le sfide della vita quotidiana e con gli altri.
  3. Dagli obiettivi che ho realizzato, fama, ricchezza, benessere, ecc. .
  4. Quando i miei Maestri sono soddisfatti di me e mi fanno avanzare di grado, so di essere migliorata/o.

22) QUANDO TI SENTI MAGGIORMENTE REALIZZATO NEL TUO PERCORSO?

  1. Quando anche gli altri riconoscono le mie capacità.
  2. Quando la mia visione delle cose si espande e faccio qualcosa di utile anche per gli altri, in maniera disinteressata.
  3. Quando riesco a far fare alle persone quello che voglio.
  4. Quando mi vengono rivelate conoscenze riservate solo a poche persone.

23) QUANDO TI SENTI MAGGIORMENTE DEMOTIVATO?

  1. Mai. La mia motivazione è incrollabile.
  2. Quando non vedo progressi in me stesso e nella Società, ma staticità e/o regressi.
  3. Quando non riesco a ottenere quello che voglio.
  4. Più che altro soffro spesso di depressione.

24) COSA TI FA PIÙ PAURA?

  1. Fallire.
  2. Cedere alla Paura stessa ritrovandomi ad avere comportamenti che considero sbagliati.
  3. Che gli altri scoprano le mie debolezze e se ne approfittino.
  4. Essere giudicato male ingiustamente e non ottenere l’approvazione di coloro a cui tengo.

______________________________________________________________

RISPOSTE

  • PREVALENZA DI A – : IL FANATICO

In teoria non dovresti aver fatto questo Test e io non dovrei essere qui a perdere tempo scrivendo qualcosa che non leggerai mai. Per te, infatti, Fanatici sono gli altri. Tu sei perfetto, sei al di sopra di tutto, sei il depositario di ogni verità, ti è stata affidata la grande missione di aprire gli occhi all’Umanità e quindi hai sempre ragione tu, in tutto e per tutto. Se questo non accade è solo perché il destino dei grandi è quello di non essere compresi ed essere invidiati. Se ti dico che in realtà soffri di una forma di autoinganno cognitivo, chiamata Illusione di Superiorità, una cosa di cui soffrono tantissime persone, ovviamente non mi crederai. Eppure è così. Ti sei auto-convinto di essere il più bravo di tutti in qualsiasi cosa, perché mentire a te stesso sembra essere molto più appagante della paura di essere normale o peggio ancora mediocre. Ovviamente non mi credi, non puoi farlo, ormai sei schiavo del tuo Oppio Endogeno, quindi è meglio che mi rivolga a chi ha la sfortuna di incontrarti. Ve lo dico chiaramente, cambiate strada. Evitatelo. Una persona così può solo distruggervi psicologicamente. Vi farà sentire dei poveri stupidi dalla mattina alla sera. Vi convincerà che non sapete fare niente, che state sbagliando tutto, che non sopravvivereste senza di lui, che solo lui può salvarvi, perché solo così può sentirsi forte e appagato. Il vostro credergli è la sua Droga. Si nutre delle vostre paure per mantenere la sua illusione di essere perfetto, di avere una missione, di essere speciale, di essere un prescelto, di essere il più bravo e intelligente di tutti. State attenti anche alle sue compagnie, perché i Fanatici sadici si accompagnano di preferenza ai fanatici masochisti. Sto parlando di quelle persone con il complesso della crocerossina, persone a cui piace il ruolo della vittima, perché sono convinte di essere così speciali da poter cambiare i loro aguzzini, che poi sono anche i loro idoli. Persone così non hanno niente a che fare con l’Esoterismo, ma ne sono visceralmente attratte, così come sono attratte dalla Politica e dalla Religione, perché da questi pulpiti possono mortificare intere Masse e farsi di dosi smisurate di Dopamina. Il problema dei Drogati è proprio che ne voglio sempre di più. Sono bombe a orologeria non solo per gli altri, ma anche per se stessi. Stategli alla Larga!

 

  • PREVALENZA DI B – : L’ESOTERISTA

Sei sicuro di non aver barato? Gli Unicorni sono meno rari di te. Sei sicuro di non essere un Fanatico, un Lupo travestito da Pecora? Un Narciso innamorato della falsa immagine che ha di sé e che propina agli altri? Sei troppo perfetto. Troppo buono e gentile. Troppo Politically Correct e si sa, il troppo stroppia. Qualche difetto ce lo devi avere. Un vero Iniziato cammina continuamente in una linea di mezzo tra la Luce e l’Ombra che porta dentro di sé, cercando di restare in equilibrio. Un vero Esoterista non è né un predicatore, né un Guru, non fa proseliti, ne insegna, ma semplicemente Ascolta e Condivide. Non dà risposte, ma assiste gli altri mentre cercano e partoriscono le proprie, aiutandoli, magari, a identificare meglio le Domande. Non c’è niente di peggio degli Ipocriti, di quelle persone che si presentano sempre buone, calme, tolleranti, umili, perfette, angeliche, apparentemente disposte ad aiutare tutti e poi all’improvviso, quando meno te lo aspetti si rivelano per quello che sono veramente: intransigenti e fanatiche, saccenti e ottuse, pungenti e intimidatorie, invadenti e irrispettose, pronte a snocciolarti la loro Verità e a farti sapere che stai sbagliando, giudicandoti dall’alto della loro falsa modestia e della loro presunta santità. Ti faccio presente che l’Esoterismo non è una gara a chi è più Buono e Puro, non è un gioco intellettuale, né una fuga dalla realtà o una moda, al contrario è un modo di vedere il mondo, è uno stile di vita, uno strumento per costruire se stessi, un metodo di lavoro, un metro di misura. Dammi retta, datti una Regolata, perché non c’è niente di peggio di chi predica la massima del Conosci Te Stesso, ma non la sa applicare a se stesso.

 

  • PREVALENZA DI C – : IL CATTIVO MAESTRO

Non posso credere che tu stia leggendo. Tu, come il Fanatico, non faresti mai un Test come questo. Allora è vero che gli Stronzi non sanno di esserlo… Non sei chi dici di essere. Reciti di continuo una parte. All’inizio lo facevi perché eri insicuro, ma ormai lo fai perché ci provi gusto a manipolare l’immagine che gli altri hanno di te. Hai la stessa Illusione di Superiorità del Fanatico, ma non cerchi la Venerazione come lui, tu preferisci usare le persone come strumenti per ottenere soddisfazioni puramente materiali quali favori, riconoscimenti, denaro, potere e sesso. Le Conoscenze che millanti di avere sono dozzinali e illusorie, ma le tue capacità manipolatorie psicologiche fanno sembrare il piombo oro. Di conseguenza fai sentire le persone uniche e speciali e usi i loro sentimenti contrastanti e le loro debolezze per renderle dipendenti da te e dalla tua volontà. Usi l’Esoterismo solo per fingerti più affascinante e carismatico, avvolgendoti in un’aura di mistero, ma in realtà non sei che un ciarlatano e un truffatore. La gente dovrebbe starti lontano come la peste, ma purtroppo il mondo è pieno di Pecore che non sembrano aspettare altro che Lupi come te. Sei un’autentica rovina per il buon nome dell’Esoterismo, con il quale tu non hai niente a che fare (e chissà in quanti altri campi fingi di essere ciò che non sei).

 

  • PREVALENZA DI D – : IL TURISTA

Eccoti qui, il classico Turista della Domenica, l’Esperto del Niente, l’Invasato per la moda del Momento. Potresti sembrare un Esoterista o un Fanatico, ma non hai abbastanza fiducia in te stesso e quindi in realtà sei solo un semplice Adepto, una banderuola al vento, l’accanito Seguace di chiunque ti dia le risposte che vuoi sentire in quel momento. Hai sempre la risposta pronta, perché ripeti a pappagallo le cose che ti vengono dette dai Guru che volta volta ti scegli. In compenso accumuli gradi, titoli, attestati di partecipazione, come si collezionano Souvenir, per poter dire io ho fatto questo, ho visto quello, conosco il Tal dei tali e così via. In pratica hai preso l’Esoterismo per un Gioco di ruolo per adulti e io fatico a sprecare parole per te, perché veramente non capisco cosa ci fai ancora qui. A te piacciono le avventure facili, la strada spianata, la pappa già pronta, sei la preda perfetta di qualunque Ciarlatano e neanche te ne rendi conto. Pensi di essere furbo e che pagando potrai arrivare dove vuoi, ma non è così. Ci sono posti in cui non potrai mai andare, perché l’Esoterismo è una ripida strada in salita, una montagna di cui non si vede la cima, un labirinto protetto da un Minotauro incazzato, una scomoda caverna buia e fredda, un duro lavoro di martello e scalpello. Ora come ora sei solo un Tuttologo che mescola di tutto senza mai approfondire niente, un Saputello che crede di sapere tutto lui e invece non sa niente, un Noioso Sofista che può fare colpo solo con quelli che purtroppo sanno meno di lui. Se continuerai così la vera Conoscenza ti sarà negata, quindi fai favore a te stesso e all’Esoterismo, scegli una Strada che ti porti davvero nel cuore delle cose oppure vai lontano da qui.

 

  • UGUAL NUMERO DI RISPOSTE A, B, C e D. IL TIPO E: IL CURIOSO

La prima virtù di un Iniziato è la Curiosità, ma non si sa dove questa possa portare. Questo vuol dire che nessuno è più pericoloso di te, perché potenzialmente puoi diventare tutto quello che vuoi, un Cattivo Maestro, un Fanatico, un Turista o un Esoterista. Per ora sei tutto e il contrario di tutto. Un giorno sei un idealista convinto, un ottimista incrollabile, ti senti coraggioso, brillante e affidabile, aperto di mente, ma umile, desideroso di aiutare gli altri e capace di sopportare qualsiasi prova pur di raggiungere dei risultati, l’altro sei dispersivo, superficiale, depresso, insicuro, lagnoso, irresponsabile, dogmatico, orgoglioso, egoista e irrimediabilmente pigro. Ti lamenti, ma non fai abbastanza per uscire dal Circolo vizioso delle tue pessime abitudini. Ti aggiri nel tuo Labirinto di seghe mentali, ma sei talmente dispersivo e caotico da non riuscire mai a cogliere il Punto Centrale del problema (o del discorso), finendo irrimediabilmente per inseguire qualsiasi pensiero ti passi per la mente, come un Gatto che si rincorre la coda. Ricordati però che prima o poi il tuo comportamento non sarà più giustificabile, dovrai crescere, fare delle scelte, lasciarti il passato alle spalle, spingerti avanti, superare delle prove, prenderti delle responsabilità e allora vedremo di che pasta sei fatto veramente, quali lati della tua personalità peseranno più di altri e in cosa ti trasformerai. Potresti essere la Salvezza dell’Esoterismo così come la sua Rovina, fai un favore a tutti… prendi delle decisioni e CRESCI!


 

NOTE

1 Vale la pena riportare il Decalogo di Sutton che illustra come riconoscere uno Stronzo dalle 12 Azioni Intimidatorie che più utilizza contro gli altri. La Lista, da considerarsi come un valido ed efficace strumento di Autodifesa, si trova alla fine del Capitolo I, Come si comportano gli stronzi e perché ne conosciamo tanti

  1. Insulti personali
  2. Invasione del “territorio” del prossimo
  3. Contatto fisico non richiesto
  4. Minacce e intimidazioni, sia verbali che non
  5. “Battute sarcastiche” e “prese in giro” usate come scorciatoie per l’insulto
  6. E-mail violente e distruttive
  7. Attacchi allo status con l’intento di umiliare la vittima
  8. Mortificazione pubblica o riti di “degradazione sociale”
  9. Interruzioni sgarbate
  10. Attacchi ipocriti
  11. Occhiatacce
  12. Trattare qualcuno come se fosse invisibile.